Non si fermano i macabri gesti a Taranto, nei confronti della società rossoblù. In mattinata sono apparsi in città dei manifesti mortuari nei confronti della squadra. Dopo il manichino con il cappio rivolto all'oramai ex direttore generale Montella, poi la testa di un animale con riferimenti al direttore sportivo De Santis, per finire ai manifesti mortuari apparsi oggi, senza dimenticare l'aggressione verbale nei confronti di due giocatori in una pizzeria. Una situazione che, col passare del tempo, sta diventando sempre più preoccupante.

Sezione: TARANTO / Data: Ven 21 Febbraio 2020 alle 10:23
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print