INTERVISTA - DS Musa: "Taranto grande piazza, ma nessun contatto"

23.05.2019 15:15 di Vito Salvatore Di Noi   Vedi letture
INTERVISTA - DS Musa: "Taranto grande piazza, ma nessun contatto"

Una straordinaria rimonta, culminata con lo spareggio vinto contro il Lanusei, ha consentito all'Avellino di aggiudicarsi il Girone G di Serie D e di tornare, dopo un solo anno, fra i Professionisti. Negli ultimi giorni sono circolate diverse voci circa un interesse del Taranto nei confronti del DS degli irpini Carlo Musa che, intercettato dalla redazione di TUTTOcalcioPUGLIA.com, ha dichiarato:

"Taranto è una piazza importante e blasonata, che meriterebbe ben altri palcoscenici: tra l'altro ho origini pugliesi, essendo mio padre di Fasano, e quest'anno mi è capitato di vedere qualche partita degli ionici, ma al momento non ho avuto alcun contatto con l'imprenditore Giove e, sinceramente, non so chi abbia fatto circolare questa voce. Ora come ora sono concentrato esclusivamente sulla Poule Scudetto, che vede l'Avellino tra le prime quattro di D".

Attraverso la Poule, ha avuto modo di vedere all'opera un'altra pugliese, il Bari: "È una squadra composta da calciatori importanti, molti dei quali di categoria superiore: ad Avellino hanno perso, ma non era semplice tenere il ritmo dopo aver vinto il campionato con largo anticipo. In ogni caso, soprattutto in tornei ostici come la D, è fondamentale avere alle spalle una società forte: circolano tanti calciatori, avere in avanti Simeri piuttosto che De Vena, è relativo".

Sul suo futuro, Musa non si sbilancia: "È ancora presto: io sto benissimo qui ad Avellino, ma al termine della Poule Scudetto incontrerò la società per capire se sussistono le basi per continuare insieme il progetto tecnico".

Si ringrazia per la disponibilità l'ufficio Stampa dell'Avellino Calcio.