Alla vigilia della sfida tra Taranto e Grumentum, è intervenuto in conferenza l’attaccante rossoblù Giuseppe Genchi. Queste le sue dichiarazioni: “Io fisicamente sto bene per quello che si puó valutare durante la settimana, poi è sempre la domenica a dare le risposte. D’Agostino? Sappiamo che è un giocatore importante che ci viene a mancare ma la rosa è all’altezza, la mia posizione in campo sarà sempre lì davanti. Tra di noi ci parliamo e nel nostro girone abbiamo tante squadre importanti, quindi ci sono diversi scontri diretti. Bisogna andare avanti e fare più punti possibili, sarebbe follia stare qui altri quattro mesi senza credere a nulla. Bisogna creare degli obiettivi, quando la matematica ci condannerà penseremo solo ai playoff. Ognuno di noi deve crearsi degli stimoli personali e portarli in campo. Noi con il Casarano abbiamo giocato nella loro metà campo ma il pallone è entrato. Dobbiamo rimboccarci le maniche e mettere una pietra sopra ció che è stato. Il calcio è anche nella testa, il muscolo va se c’è la testa. A noi dispiace tantissimo per la curva, anche se in diverse partite giustamente non ci hanno aiutato perché noi abbiamo fatto male. Le aspettative erano tante, perdendo la prima gara il peso è diventato un macigno. Fuori casa le squadre fanno la loro partita e abbiamo più spazi, in casa invece è più difficile. Se non portiamo a casa i risultati e non ritroviamo l’autostima non ne usciamo più. Non penso che ció che è successo a D’Agostino potrebbe accadere anche a noi, perchè la società ha deciso su chi puntare e dobbiamo lavorare serenamente”.

Sezione: TARANTO / Data: Sab 25 Gennaio 2020 alle 12:43
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print