Un Taranto poco brillante batte 1-0 la Team Altamura e conquista i 32esimi di finale

25.08.2019 19:00 di Christian Cesario Twitter:    Vedi letture
Un Taranto poco brillante batte 1-0 la Team Altamura e conquista i 32esimi di finale

Il Taranto conquista la vittoria col minimo sforzo: nella prima sfida ufficiale dell’anno, gli uomini di Nicola Ragno si impongono per 1-0 nel match valido per il Primo Turno della Coppa Italia di Serie D grazie ad una rete di Genchi, realizzata al 21’ del primo tempo.

IL MATCH – Il tecnico Ragno conferma il 4-4-2 come modulo di gioco ma cambia gli interpreti: c’è Giappone al posto di Sposito tra i pali mentre Stefano Manzo e Cuccurullo sostituiscono Matute e Marino, titolari nella Raffo Cup col Fasano. La prima conclusione del match è dell’Altamura: al settimo, Manzo perde palla a centrocampo, la recupera Dorato che, con un diagonale, serve Spinola. La conclusione dell’attaccante, però, termina alta sopra la traversa. Alla prima occasione, il Taranto guadagna il calcio di rigore: Manzo, mette la palla in mezzo all’area per Genchi; Guido respinge inizialmente la sfera e poi atterra il centravanti barese. Dal penalty, l’ex Potenza non sbaglia e porta in vantaggio gli ionici al 21’. Al 45’ ghiottissima occasione per i murgiani: Casiello pennella un pallone perfetto per Dorato che, solo dinanzi a Giappone, sfiora la sfera che termina sul fondo. Un minuto dopo, il Taranto va vicino al raddoppio: azione di contropiede sviluppata da Favetta, apertura sulla destra per Guaita che penetra in area e calcia potentemente sopra la traversa.

Non ci sono sostituzioni nell’intervallo, con le due squadre che riprendono il secondo tempo con gli stessi effettivi che hanno terminato la prima frazione di gioco. L’Altamura, nel giro di due minuti, va per due volte vicinissimo al gol: al 6’ bolide di Vagner che si infrange sulla traversa; un minuto dopo, Cela impegna severamente Giappone, abile a distendersi e respingere il pallone in corner. Al 13’ ci prova Santangelo, servito con un cross dalla sinistra da Casiello: il tiro, però, termina alto sopra la traversa. Al 34’ altra occasione per i murgiani: lancio in profondità per Tedesco che entra in area e, con un diagonale, impegna Giappone. Ragno getta nella mischia Marino al posto di Cuccurullo a dieci minuti dalla fine e, dopo pochi secondi, i rossoblù sfiorano il raddoppio: Croce colpisce, con una sforbiciata, la traversa; sulla ribattuta, è lo stesso Marino a calciatore con un potente rasoterra il pallone che termina di poco lontano dalla porta difesa da Guido. Al 95’ la Team Altamura ha l’occasionissima per il pareggio: cross di Santangelo per Dorato che, solo dinanzi a Giappone, manca la deviazione decisiva. Dopo 6’ di recupero, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi: il Taranto vince 1-0 contro la Team Altamura e conquista il passaggio del turno. 

TARANTO – TEAM ALTAMURA 1-0

RETI: 21’ Genchi

TARANTO (4-4-2): Giappone; De Caro, Manzo L., Allegrini, Ferrara; Guaita (84’ Pelliccia), Cuccurullo (81’ Marino), Manzo S., Oggiano (54’ Matute); Genchi, Favetta (71’ Croce). A disposizione: Sposito, De Letteriis, Gambino, Mambella, Galdean. All. Ragno.

TEAM ALTAMURA (3-5-2): Guido; Romanelli, Chiochia (90’ Polldori), Gregorio; Samtagelo, Vagner, Cela (83’ Guadalupi), Amendola, Santangelo; Dorato, Spinola (70’ Tedesco). A disposizione: Cassalia, Scarimbolo, Lucchese, Hysaj, Di Stasi, Fontana. All. De Felice.

ARBITRO: Sig. Milone di Taurianova

ASSISTENTI: Sig. Spataro di Rossano – Sig. Decorato di Cosenza 

RECUPERO: 1’ primo tempo, 6’ secondo tempo

NOTE: Calci d’angolo: 6-2 per l’Altamura. 1000 spettatori di cui una cinquantina provenienti da Altamura