La vigilia di Team Altamura-Nardò: vincere per svoltare

15.01.2019 16:15 di Domenico Brandonisio  articolo letto 256 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
La vigilia di Team Altamura-Nardò: vincere per svoltare

L'imperativo è vincere. Per la Team Altamura, beffata in extremis domenica dal Gravina in un sentitissimo derby della Murgia. Ma anche per il Nardò: i ragazzi di Taurino sono reduci da 2 sconfitte consecutive contro Nola (ultima uscita del 2018) e Fidelis Andria (di misura, prima esibizione ufficiale del 2019). Domani si torna in campo dopo il rinvio dello scorso 6 gennaio: il 'Tonino D'Angelo' fu ricoperto di neve, impossibile giocare in quelle condizioni. Adesso quel filo interrotto avrà modo di essere ripreso. 

Nardò e Team Altamura in comune condividono la differenza reti: nessuna tra gol fatti e subiti. Siamo a quota 16 per i salentini, biancorossi a quota 23. Non ci sono grandi bomber, sia da una parte che dall'altra. I padroni di casa sono trascinati da Palazzo (6 reti), gli ospiti da Kyeremateng. L'italo-ghanese non vive tuttavia un periodo felice: tanti gol sbagliati nelle ultime uscite, soprattutto domenica contro la Fidelis Andria. Sbloccarsi è necessario per non imboccare in una parabola discendente: va superato il tetto dei 3 gol segnati sin qui. 

Favorevole per il Nardò è l'ultimo precedente in terra murgiana: 0-2 il risultato del 17 dicembre 2017. Taurino ed i suoi ragazzi nella circostanza impedirono al leone di ottenere l'undicesima vittoria consecutiva: travolgenti gli effetti dell'arrivo in panchina di mister Ginestra, che poi perse la vetta della classifica del girone H in favore del Potenza