Il Taranto ribalta il Gragnano e ritrova il successo esterno: al "San Michele" è 1-3

 di Manuel Panza Twitter:   articolo letto 242 volte
Il Taranto ribalta il Gragnano e ritrova il successo esterno: al "San Michele" è 1-3

Il Taranto ritrova tre punti in trasferta dopo quasi tre mesi: i rossoblù si impongono sul Gragnano per 1-3 nella sfida valevole per la trentunesima giornata di Serie D, girone H. Allo stadio "San Michele" sono i padroni di casa a passare in vantaggio con la rete su rigore di Baratto a pochi minuti dal termine del primo tempo, ma nella ripresa la squadra allenata da mister Cazzarò trova subito il pareggio con D'Agostino e anche la superiorità numerica a causa dell'espulsione di Formisano. Dopo ripetuti attacchi, a meno di dieci minuti dal termine le reti di Diakite e Favetta regalano il successo al club ionico.

IL MATCH: Al secondo minuto ci prova Marsili su calcio da fermo, il pallone termina alto sopra la traversa. Al quattordicesimo Gassama ci prova con una conclusione dal limite, sfera a lato. Al ventinovesimo c'è una grande azione del Taranto, che si conclude con il passaggio di D'Agostino verso Lorefice, il quale calcia con troppa potenza e non inquadra la porta. Al quarantunesimo minuto c'è l'occasione più importante della prima frazione: Martone calcia una punizione da buona posizione e colpisce la traversa. Al quarantatreesimo D'Agostino effettua un tiro da fuori area ma la sua conclusione è imprecisa e termina abbondantemente a lato. Un minuto più tardi, sul capovolgimento di fronte, Mansour entra in area e viene atterrato da Miale: l'arbitro fischia il rigore in favore del Gragnano. Dal dischetto si presenta Baratto che batte Pellegrino e realizza l'1-0. Al quarantasettesimo Rosania colpisce di testa su assist di Marsili su corner, la sfera viene ribattuta da un difensore e termina nuovamente in calcio d'angolo. Il primo tempo termina sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa.

Al primo minuto della ripresa Miale cerca la rete con un colpo di testa dall'interno dell'area di rigore, tiro debole che termina tra le braccia di Giordano. Al quarto minuto D'Agostino si trova a due passi da Giordano e calcia in porta, ma c'è l'ottima risposta dell'estremo difensore che respinge; sulla ribattuta si avventa Favetta che colpisce di testa ma c'è un tocco di mano di Formisano che viene sanzionato con il rosso e il calcio di rigore in favore del Taranto. Il penalty viene battuto da D'Agostino, il quale insacca la sfera e trova il gol del pareggio. Al settimo ci prova Favetta dal limite ma il suo tiro è debole e si spegne sul fondo. All'undicesimo D'Agostino mette in mezzo un pallone e trova Favetta, il quale colpisce di testa a due passi dalla porta e non riesce a battere Giordano, che respinge la sfera. Al ventiduesimo D'Agostino calcia dalla sinistra dell'area, il pallone viene deviato e sfiora il palo della porta. Al trentasettesimo il Taranto trova il vantaggio: Cacciola serve un buon pallone dalla sinistra e trova Diakite, il quale è bravo ad anticipare tutti di testa e spedire il pallone in rete. Al trentottesimo Gatto prova la conclusione da fuori area e per poco non trova subito il pareggio. Al quarantesimo il Taranto chiude la gara: D'Agostino calcia ma trova la risposta di Giordano, sulla respinta però arriva Favetta che di sinistro spedisce il pallone in rete e realizza il gol dell'1-3 finale.


TABELLINO GRAGNANO-TARANTO 1-3:
Marcatori
: 44' pt Baratto (G); 5' st D'Agostino (T), 37' st Diakite (T), 40' st Favetta (T).

GRAGNANO (4-3-3): Giordano; Chiariello, Martone, Baratto, Formisano; Gassama, Franco, La Monica (36' st Gatto); Mansour (8' st Liccardi), Vincenzi (14' st Tascone), Cioffi (18' st Napolitano). A disposizione: Gallo, Montuori, Guidone, Moccia, Di Napoli. All. Campana.

TARANTO (4-3-1-2): Pellegrino; Corbier, Rosania, Miale, Cacciola (42' st Li Gotti); Marsili, Galdean, Lorefice; D'Agostino (39' st Capua); Favetta, Diakite. A disposizione: Pizzaleo, D'Angelo, Gori, Bilotta, Palumbo, Boccadamo, Giorgio. All. Cazzarò.

Arbitro: Mattia Caldera di Como. Assistenti: Andrea Tiralongo di Siracusa - Khaled Bahri di Sassari.

Ammoniti: Miale (T).

Espulsi: 4' st Formisano (G).

Recupero: 2' pt - 5' st.