INTERVISTA - Bitonto, Gigi Anaclerio: "Il Taranto ha le carte in regola per vincere il campionato"

18.10.2019 15:00 di Christian Cesario Twitter:    Vedi letture
Gigi Anaclerio
Gigi Anaclerio

Siederà in panchina al posto di Roberto Taurino, squalificato dal Giudice Sportivo, e guiderà il Bitonto nella difficile sfida contro il Taranto: Luigi Anaclerio, allenatore in seconda dei neroverdi, ha parlato ai microfoni di TUTTOcalcioPUGLIA.com della prossima sfida contro il Taranto e del girone H della Serie D.

Un buon punto ottenuto al “Monterisi” contro il Cerignola: cosa è mancato ai neroverdi per portare a casa l’intera posta in palio?

“Non abbiamo avuto molte occasioni da gol: dovevamo essere più cinici e sfruttare meglio alcune situazioni. È stata una partita tattica, il pareggio è il risultato più giusto. Abbiamo raccolto un punto contro una squadra molto forte: va bene così”.

Il Bitonto sta attraversando un ottimo momento di forma: due vittorie ed un pareggio nelle ultime tre giornate e soltanto due punti di distanza dalla vetta. Qual è l’obiettivo principale della vostra società?

“Lo scorso anno siamo giunti quarti in classifica: quest’anno, invece, vogliamo migliorare quanto di buono è stato precedentemente e, quindi, cercare di arrivare nelle prime tre posizioni della classifica. Sarà molto difficile ma ci proveremo: abbiamo tutte le carte in tavola per poter raggiungere questo obiettivo”.

Sabato giungerà, al “Città degli Ulivi”, un Taranto in ripresa dopo le sconfitte consecutive subite contro Sorrento e Foggia: che tipo di gara si aspetta?

“Il Taranto è una delle squadre favorite per la vittoria del campionato: per loro parlano la rosa, l’allenatore ed il pubblico. Loro sono chiamati a vincere in questa categoria: affronteranno un Bitonto che, tra le mura amiche, non vorrà sfigurare e farà di tutto per portare a casa il risultato. Il momento no del Taranto? Può essere un vantaggio ma sappiamo bene la forza di questa squadra: non dobbiamo pensare a quanto hanno raccolto fino ad ora. L’unico nostro pensiero deve essere quello di entrare in campo concentrati ed esprimere il nostro gioco”.

Un giudizio sul campionato: si aspettava il Fasano in vetta alla classifica e le big chiamate, sin da subito, ad inseguire?

“Obiettivamente no, non me lo aspettavo: vedendo le rose di tutte le squadre, posso dire che questo sarà un campionato bello ed avvincente. Credo che tutte le squadre possano vincere e perdere contro qualunque avversario: è un girone molto equilibrato e lo sarà fino al termine dell’anno. Le candidate alla vittoria finale? Oltre il Taranto, anche il Cerignola ha i numeri per poter puntare a vincere: noi daremo filo da torcere a tutti”.