Nel match più noioso e scialbo della stagione, il Foggia non riesce a superare l'Agropoli ultimo in classifica: i rossoneri non approfittano del mezzo passo falso fatto dal Bitonto in casa del Gladiator (2-2 finale) e le distanze tra le due compagini rimangono invariate.

Pochissime le occasioni degne di nota nel match del "Raffaele Guariglia", nonostante i padroni di casa si siano giocati la partita a viso aperto. All'85' l'episodio chiave del match, quando il neo-entrato Cipolletta cade in area: i satanelli reclamano il calcio di rigore, ma per l'arbitro è tutto regolare. Dopo cinque minuti di recupero si chiude una delle partite più brutte del campionato rossonero. Mal comune, mezzo gaudio: il pari del Bitonto e quello del Sorrento non cambiano nulla in termini di classifica.

Sezione: FOGGIA / Data: Dom 12 gennaio 2020 alle 16:26
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print