Un'altra prestazione assolutamente positiva. Alessandro Minelli, difensore ex Parma, si sta dimostrando un'assoluta certezza in questo scorcio iniziale di campionato. Dopo l'ottima partita in Coppa Italia contro la Spal e la buona prova contro la Cavese in campionato, ieri è arrivata un'altra occasione,  quella contro il Catania, in virtù della squalifica di Sabbione rimediata al 'Veneziani' di Monopoli.

Sicurezza, eleganza e buona tecnica. Può essere riassunta così la prestazione del giovane centrale classe '99, che non è andato mai in difficoltà davanti alla rapidità di Emmausso e Gatto, e spesso ha fatto ripartire l'azione dai suoi piedi. E ora, mister Auteri è in piacevole difficoltà perché la tenuta difensiva con Celiento, Minelli e Di Cesare sembra rispondere alla perfezione. La trasferta di Foggia può essere un banco di prova importante per testarlo in una partita più "sentita", ora tocca al difensore lombardo continuare sulla strada intrapresa in questo inizio di stagione.

Somiglianze. C'è chi lo paragona già al primo Ranocchia, quello che con la maglia del Bari cucita sul petto fece parlare di sé in tutta Italia. E le movenze spesso richiamano proprio all'attuale difensore dell'Inter: strutturato fisicamente, pericoloso in area avversaria e sempre sul pezzo. Romairone si gode uno dei suoi colpi e Auteri è pronto a lanciarlo definitivamente: Alessandro Minelli è la giovane certezza della formazione biancorossa.

Sezione: BARI / Data: Mar 27 ottobre 2020 alle 12:30
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print