Il proprietario del Bisceglie Nicola Canonico torna a parlare dell'emergenza coronavirus: "Basta guardare con attenzione alla Cina, di lì è iniziato il virus. Sono passati quattro mesi e lì usano ancora le distanze di sicurezza. Per quanto riguarda noi, speriamo di essere fortunati ed uscircene prima". I danni della pandemia si sono riflettuti anche sul calcio: "Senza ombra di dubbio - continua Canonico - i campionati devono essere completati per emettere dei verdetti. Passerà qualche mese e possiamo riprendere a giocare".

Sui nerazzurri: "I ragazzi stanno tutti bene, nelle loro residenze a Bisceglie. Non vedono l'ora di riprendere a giocare per lo sprint delle ultime giornate. La nostra vittoria è salvarci". 

Canonico esprime un pensiero anche sui danni economici: "Andremo per la cassa integrazione, sono lavoratori come tutti gli altri. Questo è un periodo drammatico per l'economia italiana, sono scosso per la morte di tanti connazionale. Parlare di calcio in questa fase così triste della nostra Italia è davvero duro. Questo è un momento delicato."

Sezione: BISCEGLIE / Data: Ven 20 marzo 2020 alle 20:30
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print