La sconfitta del Potenza contro la Virtus Francavilla non è andata giù a Mario Somma che, nella sala stampa del Giovanni Paolo II, ha letteralmente attribuito al sig. Ricci di Firenze, arbitro del match, gran parte delle colpe dell’esito della sfida.

“Ha condotto il match in un’unica direzione – commenta il trainer lucano – e le immagini credo siano fin troppo chiare. L’espulsione a Zampa è stata assolutamente esagerata, in più si è permesso di mettere le mani addosso a un nostro calciatore, Lorenzo Di Livio. Se una persona non è all’altezza di arbitrare, non deve assolutamente farlo: ci ha impedito di avvicinarci all’area di rigore avversaria. Nessuno discute le qualità della Virtus Francavilla, avversario bravo e ostico, ma quello che è accaduto in campo non è calcio”.

Sezione: SERIE C / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 13:00
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print