Quanto verrà decretato in sede di Consiglio Federale lunedì 8 giugno potrebbe “stravolgere”, in positivo o in negativo, le intenzioni delle compagini pugliesi di Eccellenza le quali, seppur in termini e misure differenti, hanno già reso noto di voler inoltrare domanda di ripescaggio in Serie D: parlare di possibilità concrete o astratte, ad oggi, è impossibile, perciò ogni discorso è rimandato a data da destinarsi.

Intanto, però, si sono già mosse e/o hanno intenzione di farlo nel breve quattro società. In primis vi è il Corato, forte del secondo posto in campionato e di un cammino in Coppa che, a conti fatti, vedeva Di Bari e compagni a un passo dalla qualificazione ai quarti di finale: il club neroverde farà leva su questi aspetti per centrare il tanto agognato accesso in D dalla porta di servizio.

Di recente non avevano celato le loro intenzioni neppure Vigor Trani e Audace Barletta: la società capeggiata da Lanza, lo scorso 20 aprile, aveva chiaramente sottolineato che, qualora ve ne fosse stata la possibilità, il club non si sarebbe tirato indietro nel tentare la via del ripescaggio, mentre il sodalizio biancorosso si era detto “alla finestra” in attesa di novità, preferendo dunque un sentiero maggiormente cauto.

Si è fatta avanti, infine, anche la società del Barletta: durante la conferenza stampa tenutasi nei giorni scorsi, i soci biancorossi hanno dichiarato che quella del ripescaggio è un’opportunità della quale tener conto e che quindi la domanda verrà presentata.

Sezione: SERIE D / Data: Dom 31 maggio 2020 alle 12:45
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print