Simone Simeri, attaccante del Bari, è intervenuto ai microfoni di TeleBari per dire la sua riguardo la sfida playoff con la Ternana. Queste le sue dichiarazioni: "Ci siamo, manca poco. Stiamo tutti bene: non è facile dopo quattro mesi, peraltro su partite decisive. La testa è alla partita dal 4 giugno che abbiamo iniziato gli allenamenti, le visite e tutto. I gol? Ho segnato il primo gol in famiglia nella partitella, di testa, poi ha pareggiato Antenucci. Ci siamo divertiti. Ho simulato anche un bambino immaginario con me all'entrata in campo. Quella partita non è stata come quelle che si fanno a fine allenamento: domenica sera, alle 20.30, abbiamo giocato una gara vera e propria, è stata importante. Timore? C'è ansia giusta, ci vuole. Abbiamo due risultati su tre ma noi scendiamo in campo solo per vincere. In finale? Spero il Bari, e con una squadra che non abbiamo già affrontato in campionato. I tifosi? Devono restarci vicini anche se non possono, ma sappiamo quanto possano fare, anche al di fuori dello stadio".

Sezione: BARI / Data: Ven 10 luglio 2020 alle 18:30
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print