Simone Simeri, attaccante del Bari, ha parlato della sua situazione e quella dei compagni attraverso i microfoni di TeleBari. Queste le sue parole: "Tutti sanno quanto tengo al Bari ed a questa maglia, - le parole del ’9’ biancorosso questo pomeriggio a TeleBari, media partner ufficiale dei biancorossi - spero di essere riuscito a dimostrarlo, dentro e fuori dal campo. In fase di mercato, con l’arrivo di tanti attaccanti, è normale che a qualcuno sia venuto qualche dubbio sul mio futuro, ma il mio pensiero non è mai stato lontano dal Bari. Manca solo l’ufficialità per il rinnovo, con la Società e con il DS Romairone siamo d’accordo su tutto e non vedo l’ora di formalizzare l’accordo".

Stato fisico: "A livello personale, dopo l’infortunio alla caviglia, ho forzato molto per anticipare il rientro; dopo la gara di Coppa Italia e quella di Francavilla, pensavo il peggio fosse alle spalle, ma quando forzi tanto ci sta pagare qualcosina e un problema muscolare mi ha fermato nuovamente. In carriera non ricordo di aver mai avuto noie muscolari, ma ormai sono prossimo al rientro in gruppo, non vedo l’ora. Il Mister poi mi invoglia quotidianamente a tornare presto e, sapere della sua stima calcistica, per è fondamentale, mi spinge sempre a fare meglio".

Il pubblico: "Il possibile ritorno, anche in minima parte, dei tifosi allo stadio, è un qualcosa di molto bello. E’ un primo passo verso la normalità. Questo periodo non posso dire di viverlo normalmente, la nostra quotidianità è stata stravolta. Prima, dopo gli allenamenti, potevi andare a fare un giro in centro, ora evito anche di uscire a cena fuori. Anche caratterialmente è una situazione che soffro".

Sezione: BARI / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 17:30
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print