"Un gesto inqualificabile, mi auguro soltanto di un individuo isolato": l'ha definito così Ninni Corda, direttore tecnico del Foggia, il gravissimo atto incendiario ai danni dell'ex capitano rossonero Federico Gentile. "Sicuramente è una vigliaccheria enorme - continua Corda ai microfoni dei giornalisti presenti davanti alla Questura del capoluogo dauno -, c'è grande amarezza anche perché erano presenti i figli a casa e sarebbe potuto succedere qualcosa di molto peggio. C'è tensione da inizio stagione, spesso hanno rimproverato a Gentile di essere vicino alla società. Queste cose fanno male perché purtroppo non vengono riconosciuti i meriti, ma demeriti che non esistono. Magari per prendersela con la società, col sottoscritto o col presidente".

Già nelle prime ore di questa mattina Corda aveva commentato il gesto inqualificabile tramite un post su Facebook.

Sezione: FOGGIA / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 18:30
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print