Il recupero della sesta giornata di Serie D girone H fra Nardò e Casarano termina col punteggio di 2-0 in favore dei granata. Una partita intensa, combattuta e soprattutto contesa.
Nel primo tempo per lo più equilibrato ma che ha visto più trazione granata, toro molto più pericoloso rispetto alla formazione di mister Feola. Il Casarano si è reso molto pericoloso in un paio di occasioni ma Milli ha detto di no con sicurezza. Il gol di Gallo è frutto della perseveranza e della convinzione di potercela fare, per lui un gran primo tempo coronato dal suo gol al 35'.
Nel secondo tempo invece, il Casarano esce dal guscio e si rende sempre più pericoloso, soprattutto con El Ouzni spesso pericoloso, entrato al posto di Favetta.
Il Nardò cerca di contenere, si spinge in avanti solo su contropiede senza perdere troppo le posizioni, difatti a forza di spingere è un assedio dalla seconda metà del secondo tempo sino al 90' targato Casarano.
L'azione che condanna i casaranesi è firmata da un "fuoco amico", l'ex Caputo che su punizione al 93' pennella alla sinistra del portiere, un gol pazzesco che fa esplodere la panchina e fa spegnere le speranze di una possibile rimonta al Casarano.
Termina così quindi, Nardo'-Casarano 2-0 con le reti di Gallo al 35' e Caputo al 93'. Mister Danucci e i suoi possono tirare un sospiro di sollievo e soprattutto possono anche tirarsi su in classifica ora che sono fuori dalla "zona rossa", 13esimi a 6 punti.

Sezione: NARDÒ / Data: Dom 22 novembre 2020 alle 16:34
Autore: Emanuele Dell'Anna
Vedi letture
Print