Il direttore sportivo dell'Avellino, Salvatore Di Somma, ha detto la sua sul momento delicato che sta vivendo il nostro Paese, con un appunto sulla situazione economica del calcio italiano: "Vivo questi giorni con molta apprensione e paura, è un nemico invisibile che ha fatto tanti danni. Speriamo di superare il momento e di tornare alla normalità. Nel mondo del calcio la situazione è drammatica, penso che molte società di Lega Pro non avranno la forza di iscriversi al prossimo campionato. Ma la priorità è la nostra vita, la cosa più importante che c'è, il calcio passa in secondo piano. Non abbiamo alternative che restare a casa, per sconfiggere questo nemico che Capuano ha chiamato "serpente". L'unica arma che abbiamo a disposizione è chiuderci in casa, facciamolo tutti", le parole riprese da tuttoavellino.it.

Sezione: SERIE C / Data: Sab 28 marzo 2020 alle 18:47
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print