Zaccaria Hamlili, centrocampista del Bari, parla del sempre più probabile ritorno in campo della C. Lo fa tra le colonne del Corriere del Mezzogiorno, focalizzando la sua attenzione su quelle che saranno le principali incognite successive alla sosta forzata di diversi mesi: "La difficoltà principale sarà ritrovare il ritmo partita e l’intensità. Ripartiamo da zero, siamo stati fermi tre mesi, come tutte le altre squadre peraltro. L’incognita principale sarà proprio questa. Playoff? Onestamente credo che una squadra come il Bari non debba temere nessuno. Ovviamente rispettiamo tutte le nostre avversarie ma siamo consapevoli della nostra forza e andremo in campo per vincere tutte le partite".

L'emergenza Coronavirus lo ha toccato da vicino, per Hamlili -lombardo, di Manerbio- quello appena messo alle spalle non è stato un periodo semplice: "Sono stati sicuramente mesi molto difficili. Ero in costante contatto con i miei amici e la mia famiglia. La voglia di stare vicino a loro era tanta ed è tanta anche in questo momento. Speriamo di non rivivere più certi momenti e che tutto torni alla normalità al più presto. Trovo assurde le polemiche in un momento in cui l’Italia dovrebbe essere unita senza alcuna distinzione tra Nord e Sud. La cosa più importante per ogni cittadino italiano è superare tutte queste difficoltà. E sarà più semplice, facendolo tutti assieme".

Sezione: BARI / Data: Gio 04 giugno 2020 alle 14:30
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print