Edgar Cani, attaccante albanese attualmente svincolato, ricorda il periodo vissuto con addosso la maglia del Bari nel corso di un'intervista rilasciata a europacalcio.it: "Firmai a gennaio nell’ultimo giorno di mercato. Il Bari era in una situazione di classifica molto brutta, in quanto quasi in zona retrocessione. Però avevo molta fiducia, la squadra era buona ed ero arrivato in una piazza incredibile. Anche se devo dire che giocare all’inizio in quello stadio con al massimo 1.000 spettatori presenti era un mortorio. Poi siamo riusciti a ribaltare la situazione, arrivando quasi in Serie A. Nello spareggio contro il Latina c’erano 75.000 persona a sostenerci. Fu una stagione magica". 

Sezione: BARI / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 09:15
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print