Livio Scuotto, direttore sportivo del Bisceglie, torna sulla partita persa ieri dalla sua squadra sul campo del Bari. Lo fa nel corso di un'intervista rilasciata a tuttoc.com: "Ieri si sono comportanti tutti alla grande, abbiamo fatto una grande partita e non meritavamo di perdere. Siamo rimasti in dieci uomini per un'espulsione ingiusta e ci priva di Pedrini anche per il playout. Posso solo fare i complimenti ai ragazzi, nelle due partite di Pagani non puoi sbagliare nulla e dobbiamo arrivarci con i nervi saldi e fisicamente bene. Magari loro hanno un pizzico più di vantaggio perché hanno due risultati su tre ma noi arriveremo a fare due grandi partite".

Poi, un passo indietro ai rimpianti per i tanti punti persi in maniera rocambolesca in stagione: "Ci sono tanti rimpianti, abbiamo perso tanti punti come a Torre del Greco e Monopoli. In casa con la Paganese abbiamo dominato, a Potenza un gol annullato di Mansour e ci sono tante situazioni da recriminare. La squadra ha fatto bene anche sul piano del gioco, abbiamo subito un po' di tutto quest'anno oltre i problemi che abbiamo avuto all'inizio. Non è facile partire senza una base, partire senza una base e non dimentichiamo i diciotto giocatori con il Covid. Non è stato facile ma abbiamo fatto un mezzo miracolo visto il budget che avevamo noi, ricordiamo anche le tante scommesse vinte tipo Vona, Cittadino e Mansour che vengono dai dilettanti. All'inizio sapevamo che dovevamo soffrire fino alla fine, potevamo salvarci prima ma alcune vicissitudini hanno sballato il nostro rendimento".

A chiudere, doveroso un ringraziamento: "Voglio ringraziare in primis Vincenzo Racanati, senza dimenticare i soci, che è un grande tifoso del Bisceglie e non lo ha fatto fallire. Tutta la città deve ringraziare quest'uomo, ha portato avanti il progetto fino alla fine nonostante tutti i problemi che ci sono stati. Lo ringrazio per la possibilità che mi ha dato, mi ha dato anche fiducia ed onore a quest'uomo insieme a coloro che lo hanno seguito. La Serie C è un campionato di sacrificio, lui non si è tirato indietro".

Sezione: BISCEGLIE / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 18:45
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print