Tranquillizza i tifosi del Brindisi, con un messaggio su facebook, l'assessore Oreste Pinto: "Questa mattina, presso la Questura di Brindisi, ho partecipato ad un incontro convocato per discutere sugli impegni da garantire al fine di consentire l'accesso al pubblico negli impianti sportivi alla luce del DPCM del 13 Ottobre scorso. La bella notizia è che, dopo la New Basket Brindisi, anche il Brindisi FC potrà essere seguito dai tifosi nelle partite interne. Nei dieci giorni che ci separano dalla gara contro la Fidelis Andria, il Fanuzzi dovrà essere "ridisegnato" al suo interno per permettere l'accesso ad un massimo di 1000 spettatori. Tutti i posti dovranno essere numerati e nominativi. I biglietti dovranno essere acquistati in prevendita lasciando nome e recapito telefonico ed allo stadio si accederà previa esibizione del documento di riconoscimento. Sarà onere della società garantire la misurazione della temperatura corporea, la disponibilità di gel sanificante per le mani e la redazione di un volantino con le norme da seguire nell'impianto. Comprendo bene che tutte queste precauzioni potranno causare alcuni disagi, ma sono certo che chi decide di seguire il Brindisi è pronto a questo ed altro...Per quanto riguarda il basket, allo stato, la nuova normativa limita l'ingresso ad appena 200 spettatori. Siamo in attesa di novità che permetterebbero di elevare le presenze a circa 530. Incrociamo le dita. Anche perché contro la Virtus Roma si è già dimostrato di saper gestire con efficienza un contingente di pubblico ben superiore. Per l'incontro di oggi mi preme ringraziare le dottoresse Angela Ciriello e Rosalba Cotardo, dirigenti della Questura di Brindisi che, accanto a competenze unanimemente riconosciute, hanno dimostrato grande vicinanza alla causa ed il possesso di sensibilità fuori dal comune".

Sezione: BRINDISI / Data: Gio 15 ottobre 2020 alle 15:30
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print