Due strade, due premi. Il Fasano resta in attesa di capire che ne sarà della finale di Coppa Italia di Serie D da disputare, anche perché in palio c'è un indennizzo non di poco conto: in caso di vittoria della competizione, infatti, 30mila euro finirebbero nelle casse della società del patron D'Amico; nel caso di medaglia d'argento, invece, la metà. 

Liquidità che si aggiungerebbe poi a quella che - ad oggi, con lo stop anticipato alla stagione - premierebbe la società fasanese per il maggior minutaggio (fino alla classifica stilata a metà febbraio) dei giovani in D: circa 25mila euro il riconoscimento nell'ambito della classifica "Giovani D valore".

Sezione: FASANO / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 10:30
Autore: Redazione TCP / Twitter: @redazionetcp
Vedi letture
Print