Giuseppe Chiaradia, centrocampista e capitano del Gravina, ospite su Antenna Sud 13, ha fatto il punto della situazione in casa gialloblù: "Alla vigilia del match contro il Casarano ci davano tutti per morti, ma poi il campo ha detto altro. Abbiamo fatto una partita da squadra, avendo spirito di sacrificio, restando compatti e sbagliando poco quanto nulla tatticamente. Il Casarano aveva certamente più qualità rispetto a noi, che abbiamo compensato con altre qualità raggiungendo un risultato pesantissimo. De Candia? Ha lavorato molto sull'anima di questa squadra, trovando il giusto spirito. A noi dispiace per Gaburro e Maule che sono stati esonerati, ma eravamo tutti responsabili. Forse loro hanno pagato un po' di inesperienza in questo girone, mentre mister De Candia - avendolo già fatto diverse volte il gione H - sapeva già bene come funzionasse".

Sezione: GRAVINA / Data: Mar 27 aprile 2021 alle 11:15
Autore: Redazione TuttoCalcioPuglia / Twitter: @redazionetcp
Vedi letture
Print