Gianni Colangelo, presidente del Gravina, ha parlato ai microfoni della Gazzetta del Mezzogiorno per analizzare il finale di stagione e la salvezza raggiunta con una giornata di anticipo. Queste le sue parole: "Domenica si è concretizzato un sogno, quasi mi è sembrato di toccare il cielo con un dito tanto era la gioia. Non immaginavo di chiudere così l'annata con la salvezza una giornata di anticipo. In una sola parola abbiamo riso dopo aver pianto tanto. Come dico sempre ai miei figli, la vita non presenta né sogni né trucchi. Se ridi prima piangi dopo. Se piangi prima, cioè ti impegni, sudi, applichi, dopo ridi e raccogli i frutti del tuo sacrificio. È stata un'annata difficile. In tutti i sensi. Senza sponsor, tifosi, giocatori che non potevano uscire dalle loro stanze e costretti a mangiare sui letti. È difficile trasferirli a voce questi momenti difficili. Una cosa è raccontarli. Ben diverso è viverli".

Sezione: GRAVINA / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 15:30
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print