Francesco Giorno, centrocampista del Monopoli, parla della sua stagione nel corso di una conferenza stampa andata in scena nella tarda mattinata odierna al "Veneziani": "Mi sento il regista di questa squadra, anche se non mi piace parlare al singolare. La forza di questa realtà è sempre stata il gruppo, chiunque si fa trovare pronto. Il primo gol? Preferisco non parlarne, sono un po' scaramantico. Inevitabilmente questa è una cosa che quest'anno mi è mancata. Per il resto, mi sento nel pieno della maturità e credo di aver disputato una delle migliori stagioni della carriera. Il mio obiettivo è quello di arrivare in categorie superiori, spero di poterlo fare con questa maglia". 

Il ritorno in campo è sempre più vicino, vietato precludersi il sogno promozione: "Parlare di miracolo non mi piace. Se siamo arrivati terzi a tre punti dal Bari battendo molte big, non può essere un caso. Ci crediamo e siamo concentrati sul primo obiettivo che è la prima partita dei playoff. Il clima è positivo, c'è tanto entusiasmo, tanta voglia di tornare in campo e di stupire. Dal punto di vista fisico ogni squadra ha delle difficoltà dopo mesi di inattività. Con il mister e il preparatore stiamo svolgendo un lavoro dettagliato, siamo sicuri che la strada sia quella giusta. Abbiamo tutte le carte in regola per sognare". E le avversarie? Il parere di Giorno è chiaro: "Credo che tutte le squadre siano difficili da affrontare al momento. Non temo nessuno in particolar modo". 

Sezione: MONOPOLI / Data: Gio 02 luglio 2020 alle 15:00
Autore: Antonio Bellacicco
Vedi letture
Print