Monopoli a tutto over. Una mossa obbligata, e per nulla azzardata, quella che il gabbiano dovrebbe compiere in vista degli ormai imminenti playoff per la B. I ragazzi di Scienza partiranno dalla fase nazionale e, con ogni probabilità, si farà affidamento principalmente alla batteria degli over. 

I precedenti? Esistono, sono diversi. E lasciano davvero ben sperare: si pensi alle sfide contro Bari, Ternana e Reggina. In queste circostanze il gabbiano ha racimolato 2 successi, 3 pareggi e soltanto una sconfitta - al Veneziani - contro Denis e compagni. Ciò che fa la differenza, più dell'anagrafe, è la qualità: chi rimpiazza il collega di reparto in campo dà ugualmente soddisfazioni. E' sempre stato cosi con una certa regolarità in questo campionato. In porta Menegatti non fa rimpiangere Antonino e, anzi, farebbe comodo per le sue qualità a tante squadre di C. In difesa abbiamo l'esperienza di De Franco, la veteranità di Mercadante e quella di Pecorini. Il centrocampo, invece, è il reparto più completo della rosa: Giorno da un lato, dall'altro Carriero, Tsonev (che, chissà, magari vedrà più il campo adesso) e poi Triarico e soprattutto Donnarumma. In attacco? Ecco Fella e soprattutto Jefferson, che solo sei anni fa a Latina si giocava addirittura la Serie A. Lui di playoff se ne intende. 

FELLA, QUALE FUTURO? L'andamento personale in stagione parla chiaro: 28 presenze, 17 reti e 3 assist: Giuseppe Fella è il talismano del Monopoli, un autentico porta fortuna per la compagine biancoverde, che ha chiuso al terzo posto in classifica in un girone C di Serie C mai cosi ostico e blasonato. Sono giorno intensi, per lui e per la piazza adriatica: playoff alle porte, ma non solo. Cosa potrà mai riservare il domani? Inutile negarlo: molto dipenderà, a nostro avviso, dalla categoria. In caso di impresa storica l'attaccante salernitano dovrà rimanere in Puglia per restare competitivi. Altrimenti, la fila di pretendenti per assicurarselo nella prossima stagione davvero non manca. Molte, moltissime, le sirene della Serie B: il Pescara, ma ultimamente è emerso che a seguire il calciatore vi sia anche la Salernitana. E qui sarebbe una questione di cuore, prima di tutto: la punta classe 1992 si è sempre dichiarato un tifoso della Salernitana, il sogno mai del tutto celato sarebbe quello di tornare a giocare per la squadra della sua città. Al cuore, molto spesso non si comanda, le parole di Fabiani al diretto interessato non potranno che fare piacere. Tanti dubbi, una sola certezza: per non scontentare tifosi ed estimatori, di qualsiasi tipo, a Fella non resterà che ripetere le ottime prestazioni della regular season. Finire nel giro di un anno dall'essere svincolato alla Serie B sarebbe semplicemente straordinario. Anzi, 2 anni fa, nel 2018, Fella era un giocatore addirittura di Serie D. Potenziali romanzi calcistici sottovalutati. 

Sezione: MONOPOLI / Data: Sab 04 luglio 2020 alle 10:30
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print