Non le mandare a dire l'allenatore del Monopoli Beppe Scienza, che alla vigilia della sfida con il Palermo ha commentato la situazione in casa biancoverde. Una squadra falcidiata dal Covid-19 e dalle assenze domani, nonostante tutto, scenderà in campo al 'Veneziani':"Capisco la situazione, capisco le scadenze ma va portato rispetto alla famiglia Monopoli che ha vissuto una situazione difficile.Giocare domani lo trovo eticamente sbagliato, perchè nelle competizioni sportive ci deve essere equilibrio come avviene in ogni sport. Non voglio trovare alibi, non voglio mettere le mani avanti ma domani scenderanno in campo ragazzi che hanno avuto il COVID e- soltanto chi lo ha avuto- può sapere cosa significa subire i postumi di questo virus. Per noi è un lavoro e purtroppo non siamo affatto tutelati in ciò che facciamo quotidianamente.

Se noi dovessimo giocare ogni giorno, lo faremo ma scendere in campo domani è sbagliato. Abbiamo lavorato con 12-13 giocatori e domani andranno in campo che si sono allenati due giorni con il gruppo, così non va bene. Cambiano anche i nostri obbiettivi a livello di prospettive future, perché ora dobbiamo salvare il salvabile anche se questa squadra, prima del COVID, pensava a ben altro. Chi andrà domani in campo, sarà eroico. Non voglio enfatizzare, ma è così. Domani andremo in campo con l'amore di una città che ci è stata vicina e con una società che non ci ha fatto mancare nulla".

Sezione: MONOPOLI / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 13:00
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print