Nella conferenza in vista della gara con la Turris, il tecnico del Monopoli Giuseppe Scienza ha parlato degli obiettivi stagionali del club biancoverde: "Non abbiamo chiamato perché volevamo cambiare - ha sottolineato Scienza -, molti hanno deciso di andare via e non rinnovare. La società non ha voluto stravolgere il progetto, ci siamo ritrovati a dover rifare tutto da capo. Misteriosamente siamo partiti benissimo, ma dopo la gara di Castellamare di Stabia avevo già avvisato che non sarebbe stata così semplice perché amalgamare un gruppo così nuovo comporta tempo. Poi abbiamo avuto due partite disgraziate in casa, dove abbiamo giocato male, parliamo di zero tiri in porta subiti e due calci d'angolo e punizioni con gol presi. Dopo Reggio Emilia si parlava di Monopoli come ottava meraviglia, di una squadra spumeggiante. La realtà è che abbiamo un sacco di problemi da sistemare. Questo è un periodo duro per tutti, anche per chi deve sobbarcarsi l'aspetto economico. Noi abbiamo fatto un mercato comunque dignitoso, riuscendo a piazzare giocatori in piazze importanti. Dobbiamo continuare a mantenere la categoria".

Sezione: MONOPOLI / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 18:30
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print