"Siamo ancora qua, eh già": parte con un riferimento a Vasco Rossi la conferenza stampa di Giuseppe Scienza, dopo la vittoria del suo Monopoli contro il Palermo. Una vittoria in rimonta inaspettata per via delle tante difficoltà causate dal coronavirus: "Mi son commosso. È stato un mese duro, è successo tantissimo. Stamattina ho rivisto per la prima volta i ragazzi dopo Avellino, poi non li avevo più visti. Non cambio idea, per me è stato scorretto farci giocare oggi. L'epilogo credo sia uno dei punti più alti della mia vita calcistica. Riparlare di calcio con tutti i dirigenti, tutti ammalati col COVID-19, è stato veramente bello. È stato uno dei mesi più brutti della mia carriera, ma oggi lo abbiamo spazzato via".

I tre punti sono arrivati in extremis grazie alla rete di Viterriti: "Non l'ho più visto dopo la partita di Vibo Valentia, non ha fatto un allenamento. Oggi è sceso in campo, sapevo che dieci minuti me li avrebbe fatti bene. Poi ha fatto gol, un segno del destino".

Sezione: MONOPOLI / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 19:30
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print