Lo stadio “Giovanni Paolo II” quest’oggi sarà teatro della sfida tra Nardò e Francavilla, valida per tredicesimo turno del campionato di Serie D girone H 2020/21. Tre i soli punti che dividono le sfidanti, le quali sulla carta hanno un obiettivo comune, ovvero la salvezza. Inizio in salita per i neretini e prosieguo quasi da favola, con diciassette punti conquistati in nove gare; percorso inverso per i lucani che dopo un’ottima prima parte di campionato, hanno subito un leggero calo nelle ultime settimane, che ad oggi li ripropone al tredicesimo posto in classifica, dunque in zona play-out. In base a quanto citato sopra, la gara si rivelerà importante per entrambi i sodalizi in chiave salvezza. Calcio d’inizio fissato per le ore 14.30, la gara sarà diretta da Andrea Valentini fischietto della sezione di La Spezia.

COME ARRIVA IL NARDÒ – Per mister Danucci le sole assenze dovrebbero essere rappresentate dai claudicanti Tornros e Scialpi. Sarà dunque 4-3-1-2 con Milli in porta, ed in difesa De Giorgi, Stranieri, Cancelli e il neo acquisto Nicolao al posto di Trinchera. Zappacosta e Mengoli dovrebbero occupare la mediana, mentre a supporto della punta Caputo dovrebbero esserci Gallo, Lezzi e Potenza.

COME ARRIVA IL FRANCAVILLA – Per mister Ranko Lazic un solo assente, ovvero Navas, assente per squalifica. Per il resto nessun claudicante e tutti al cento per cento e agli ordini del trainer croato, che schiererà in campo i suoi uomini con il consueto 3-5-1-1 che vedrà Cefariello tra i pali, mentre in difesa Pagano, Cabrera e De Col (nuovo acquisto). Sugli esterni spazio a Morleo e Cappiello, mentre al centro a Galdean, Navas e Petruccetti. Alle spalle della punta Nolè dovrebbe esserci Vukmirovic.  

LE PROBABILI FORMAZIONI

NARDÒ (4-2-3-1): Milli; De Giorgi, Stranieri, Cancelli, Nicolao; Zappacosta, Mengoli; Gallo, Lezzi, Potenza, Caputo. All.: Danucci.

FRANCAVILLA (3-5-1-1): Cefariello; Pagano, Cabrera, De Col; Morleo, Navas, Galdean, Petruccetti, Cappiello; Vukmirovic, Nolè. All.: Lazic.

Sezione: NARDÒ / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 09:40
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print