Luigi Panarelli, tecnico dell'Andria, ha analizzato così il pareggio contro il Bitonto: "Siamo partiti fortissimo, poi il Bitonto ha preso il pallino del gioco in mano, trovando il vantaggio su una nostra disattenzione. Nella ripresa, siamo entrati in campo consapevoli di poter disputare la nostra partita: eravamo convinti, anche, di strappare i tre punti. Dopo il pareggio, abbiamo avuto delle occasioni per conquistare l'intera posta in palio. Questa sfida ci da la consapevolezza delle nostre forze: possiamo giocarcela con tutti. Di Pinto? Sta lavorando benissimo con noi: conosco il valore di Figliolia, Pelliccia e Marino: per me non ci sono undici titolari. Sono tutti unici alla causa. Abbiamo cambiato sistema di gioco tre volte, adattandoci alla grande. Adesso, però, proiettiamoci subito alla sfida di Cerignola: tra due giorni incontreremo una squadra importante".

Sezione: ANDRIA / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 12:00
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print