Intervenuto sulle frequenze di Radio Bari, Tommaso D'Orazio ha parlato della situazione in casa Bari, della sua condizione fisica e dei prossimi impegni dei biancorossi.

"Questa settimana abbiamo lavorato molto grazie allo stop dovuto alla gara col Trapani. A che percentuale sono? Devo ancora trovare la forma migliore, ma sono vicino al raggiungimento della condizione, sono al 70 per cento. Questa settimana ha aiutato i nuovi ad entrare nei meccanismi. Auteri? Lo conoscevo perché ci ho giocato contro. Mi è sempre piaciuto: le sue squadre giocano in attacco, quest'idea di calcio rispecchia la mia, non ho fatto fatica a inserirmi. Il mister a noi esterni ci chiede di fare tutta la fascia, andando e tornando allo stesso modo. Il Teramo nostro avversario? E' ancora troppo presto. Stanno facendo bene, hanno avuto un buon impatto, ma il campionato è lungo, bisogna aspettare. Ci aspettano partite importanti, dobbiamo vincere ogni domenica. Il gruppo? Non è la classica frase, mi hanno accolto in maniera professionale, dal più grande al più piccolo, mi sono sentito subito a mio agio. Matteo Ciofani è abruzzese come me, abbiamo fatto le trafile del Pescara assieme, ci capiamo subito. La città? Bari è gigantesca, stiamo vedendo le zone principali, piano piano ci ambienteremo. Mi dispiace un sacco per i tifosi: la pandemia sta levando la parte più bella, quella del tifo. Il San Nicola l'ho sempre visto colmo, è un'emozione".

Sezione: BARI / Data: Lun 19 ottobre 2020 alle 14:00
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print