La parola d’ordine è ripartenza in casa Bari. Come un po’ per tutti i club di Serie C, almeno per quanto riguarda i play-off e i play-out. I biancorossi di De Laurentiis studiano già la ripresa con tutte le norme igienico-sanitarie pronte a essere rispettato secondo il protocollo studiato dal Comitato Tecnico Scientifico e dalla FIGC per gli allenamenti e le gare ufficiali. Al via dunque per i ragazzi di Vivarini i test sierologici da venerdì e poi tamponi, come da regolamento, ogni 4 giorni. Visto che l’8 è previsto l’inizio del mini-ritiro, che sarà presso un importante albergo barese mentre verranno sanificate anche le strutture ufficiali, stadio e antistatico del San Nicola per un eventuale utilizzo in futuro in massima sicurezza.

Lo staff biancorosso avrà circa un mese per rimettere benzina nelle gambe di Antenucci e compagni, per recuperare la forma fisica e rispolverare qualche dettame tattico che inevitabilmente sarà perso. Sicuramente il Consiglio Federale sarà uno spartiacque importante, il prossimo 8 giugno, data sia dell’inizio degli allenamenti, che della riunione che deciderà il futuro del calcio italiano. Insomma, ancora qualche ora di attesa e poi il pallone tornerà a rotolare e soprattutto si capirà se la direzione sarà sul rettangolo verde o dietro una scrivania, per decidere i verdetti a tavolino.

Sezione: BARI / Data: Mer 03 giugno 2020 alle 11:30
Autore: Davide Abrescia
Vedi letture
Print