Primi allenamenti, primi confronti con la squadra: i primi giorni di Salvatore Ciullo sono alla ricerca di una soluzione tattica per tornare a sorridere. I biancazzurri vengono da sei partite senza vittorie, che hanno portato all'esonero di Massimiliano Olivieri. Ciullo ha già studiato la squadra, che in larga parte conosceva per aver visto giocare il Brindisi due volte in questa stagione e in più di qualche occasione l'anno scorso. La certezza sembra essere il ritorno alla difesa a quattro, probabilmente in un 4-3-3, modulo da sempre gradito all'allenatore salentino. Il problema, che c'era e rimane così come ha ammesso Ciullo il giorno della presentazione, è legato agli under e ai tanti infortuni, tra cui Lombardo, Maglie e Mosca, tutti e tre out per problemi fisici. L'altra certezza è legata alla qualità della mediana, dove rientrerà D'Ancora dopo la squalifica e Marino resta, ovviamente intoccabile. Sarà una mediana probabilmente interamente over, mentre davanti si candida Tourè. Tanti dubbi, una squadra ancora da studiare, e un paio di certezze. Anzi, tre: questo Brindisi ha voglia di tornare a correre. 

Sezione: BRINDISI / Data: Ven 15 novembre 2019 alle 10:30
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print