Colpo esterno del Lavello che dopo una gara al cardiopalma trionfa al “Giuseppe Capozza” per 3-2 contro il Casarano. Gran parte della contesa disputata in maniera rinunciataria dagli ospiti che hanno approfittato degli errori dei padroni di casa. In gol per i padroni di casa Rodriguez e Sansone su penalty e punizione, a decretare la vittoria lucana sono la doppietta di Burzio e il sigillo di Longo.

Negli undici iniziali unica sorpresa tra le file del Casarano è Argento in posizione di terzino destro, con i restanti dieci undicesimi uguali alla formazione ipotizzata nel corso della vigilia. Tra gli ospiti sorprende l’assenza di Liurni in avanti, l’ex Nocerina siede in panchina con Militano che prende il suo posto. Centrocampo tutto over con Migliorini in cabina di regia affiancato da Herrera e Longo.

Nella prima frazione di gioco i padroni di casa dominano e tengono le redini per la prima mezz’ora, poi prevale la stanchezza e il Lavello trova spazi di giocata inanellando un paio di occasioni. Al minuto 5’ errore in fase di costruzione degli ospiti, Rodriguez serve Sansone in area e l’11 calcia senza trovare lo specchio della porta. Al 9’ Atteo serve da destra Sansone, lo stesso al volto tenta il grande gol ma la palla di dipegne di poco al lato. Un minuto dopo arriva l’occasione più nitida con Argento che serve Rodriguez il quale a botta sicura tutto solo colpisce di testa con la sfera che si spegne di poco al lato. Tre minuti più tardi ennesimo pallone per Sansone che in colpisce di prima ma anche questa volta è analogo finale. Il Lavello prende campo approfittando di un momento di affanno del Casarano e confeziona l’unica occasione del primo tempo a un minuto dal termine, con Marotta che croosa sul secondo palo dove c’è Burzio che tutto solo colpisce a botta certa trovando però la grande opposizione di Pitarresi.

Seconda frazione che regala emozioni in ogni istante. Al 3’ Suggerimento di Burzio per Herrera che dal limite calcia di un paio di metri sopra la traversa. Cinque giri di lancetta dopo Feola si mette in proprio e arriva al limite, calcia e la sfera si adagia di pochissimo sul fondo. Al decimo una conclusione di Militano viene deviata ma Pitarresi si fa trovare pronto, poi la svolta arriva al 14’ quando Garcia e Dell’Orfanello atterrano Sansone in area chiamando l’attenzione del direttore di gara che assegna il penalty: dagli 11 metri Rodriguez non sbaglia. Al 16’ potrebbe raddoppiare Giacomarro ma tu per tu con Carretta si fa ipnotizzare, ed arriva dunque la reazione quasi fatale del Lavello. Minuto 17’ Militano crossa per Longo che lasciato tutto solo all’altezza del primo palo insacca in rete. Prove del raddoppio lucano al 19’ con Herrera che servito da Dell’Orfanello lascia scorrere per Longo, quest’ultimo con il piattone sfiora il palo. Al 21’ raddoppio ospite con un calcio piazzato che vede Herrera lanciare in profondità Liurni, l’11 si invola a rete e serve Burzio che in area sigla il gol del momentaneo 1-2. Alla mezz’ora ci prova Militano da fuori ma Pitarresi addomestica, poi sessanta secondi dopo su una punizione dai 25 metri Sansone trova una traiettoria spettacolare che si insacca alle spalle di Carretta e che vale il 2-2. Altro ribaltone al minuto 42’ con un altro calcio piazzato: palla profonda in area, Burzio svetta e insacca sul secondo palo. Nel finale potrebbe dunque arrivare il poker ma al terzo di recupero Herrera non approfitta del movimento dei compagni e calcia in porta con la sfera che termina al lato.

CASARANO-LAVELLO 2-2: 15’ st Rig. Rodriguez  (C), 17’ st Longo (L), 21’ st Burzio (L), 27’ st Sansone (C), 42' st Burzio. 

CASARANO (4-3-3): Pitarresi; Argento, Mattera, Longhi (22’ st Lobjanidze), Quacquarelli (8’ Pagliai); Feola, Giacomarro, Atteo (28’ st Santoro); Mincica, Rodriguez, Sansone (25’ st Negro). A disp.: Guido, D’Andria, Tascone, Ficara, Favetta. All.: Orlandi.

LAVELLO (4-3-3): Carretta; Dell’Orfanello, Vitofrancesco, Garcia, Corna; Longo, Migliorini (6’ st Tuttisanti), Herrera; Marotta (1’ st Liurni), Burzio, Militano (34’ st Esposito). A disp.: Franetovic, Navarra, D’Italia, Barbara, Tavarone, Del Grosso. All.: Zeman.

Terna arbitrale: dirige Domenico Mirabella di Napoli coadiuvato da Bianchi (Pistoia) e Linari (Firenze).

Ammoniti: Herrera (L), Giacomarro (C), Feola (C), Sansone (C), Mincica (C), Garcia (L),

Espulsi:

Angoli: 6-3. Rec.: 1’ pt, 6’ st.

Sezione: CASARANO / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 17:55
Autore: Simone Cataldo / Twitter: @SimoneCataldo12
Vedi letture
Print