Ultimo giorno di dicembre, il 2020 è pronto ad andare in archivio. TUTTOcalcioPUGLIA.com ha deciso di dedicare queste ore ai principali protagonisti dell’anno, alle scommesse vinte dai club, alle delusioni e alla partita che probabilmente resterà indelebile nel cuore dei tifosi.

IL BILANCIO DEL FASANO

IL MIGLIORE: Vincenzo Corvino - Nonostante l'infortunio, che lo ha costretto a restare ai box nella parte finale dell'ultima stagione (interrotta prematuramente a causa del Covid-19), è stato l'arma in più dei biancazzurri nel 2020. L'esterno offensivo, grazie alle sue realizzazioni, ha preso per mano la squadra dell'ex Laterza, conducendola alla finale di Coppa Italia di Serie D, permettendo a tutti i tifosi fasanesi di sognare una coppa e coronare una calvacata vincente di risultati. 

LA SCOMMESSA VINTA: Augusto Diaz - Il centravanti argentino è stato determinante: un autentico trascinatore, in grado di fare reparto da solo e di mettere in crisi le difese avversarie. Arrivato dalla Reggiomediterranea, club dell'Eccellenza Calabrese, ha lasciato il segno nella sua breve parentesi pugliese, realizzando 9 gol in 26 presenze. Un'autentica scommessa vinta da parte del presidente Franco D'Amico.

LA DELUSIONE: Lugo Martinez - Il centrocampista paraguaiano, ex Fidelis Andria, non ha brillato: soltanto quattro presenze per lui nella stagione corrente, poca continuità. Appare, a volte, spaesato: può sicuramente dare un contributo diverso alla squadra biancazzurra che, anche tramite le sue giocate, cercherà di lasciare l'ultima posizione della classifica.

LA PARTITA PIU' BELLA: Fasano-Taranto 2-0 - Un vero e proprio tripudio. Gli undici di mister Laterza incartano il Taranto di Gigi Panarelli, vincendo il sentito derby del "Curlo" per 2-0 grazie, anche, ad uno splendido gol in rovesciata di Davide Cavaliere. Una vittoria che manda in estasi tutta la tifoseria biancazzurra e che sancisce, definitivamente, i sogni di gloria della formazione rossoblù.

Sezione: FASANO / Data: Gio 31 dicembre 2020 alle 20:00
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print