Arriva così la prima sconfitta tra le mura del “Pino Zaccheria” per i rossoneri: il Foggia cade in casa sotto i colpi di un ottimo Sorrento, outsider (ormai qualcosa di più) del girone H della Serie D. 

Il match è cominciato subito in salita per i padroni di casa, che al 9’ si sono trovati subito in svantaggio a causa di un rigore di Herrera. Nemmeno il tempo di prendere il fiato e i costieri cinque minuti dopo raddoppiano: Herrera su punizione serve Gargiulo, che di testa supera Fumagalli. Il Foggia accenna una timida reazione, ma la squadra di Maiuri gioca bene e non si fa trovare quasi mai impreparata. Al 24’ l’episodio che taglia le gambe ai satanelli: Campagna reagisce dopo un fallo di Vitale e viene espulso - tra le proteste del pubblico - dal direttore di gara.

Nella ripresa gli uomini di Corda non riescono a reagire e non si rendono quasi mai pericolosi per la formazione di Maiuri. All’87’ l’episodio che mette la parola fine sulla partita: Gentile calcia un rigore alla destra del palo. Il Foggia perde e viene scavalcato dal Fasano, il Sorrento continua così la sua striscia di otto partite utili consecutive.

Sezione: FOGGIA / Data: Dom 10 novembre 2019 alle 16:35
Autore: Francesco Ippolito / Twitter: @fraccio
Vedi letture
Print