Il pareggio di ieri, nel derby contro il Foggia, muove la classifica di una Virtus Francavilla che fin qui ha raccolto molto meno rispetto a quanto seminato in campo. Per fare il punto sul momento dei biancazzurri, TUTTOcalcioPUGLIA.com ha intervistato in esclusiva il vicepresidente biancazzurro Tonino Donatiello.

Vicepresidente, quello di Foggia alla fine dei conti è un buon pareggio.
“Assolutamente sì, è un punto guadagnato. Ho visto un grande Foggia dotato di grandi calciatori: è una squadra compatta e nei primi venti minuti ci ha pressato alto. Però poi noi siamo usciti e abbiamo trovato un eurogol con Castorani. È un punto d’oro”.

La squadra ha saputo calarsi nel clima della partita, ha lottato fino all’ultimo.
“Il Foggia veniva da una sconfitta, li ho visti cattivi e decisi nel pressare a tutto campo. Era la partita che noi ci aspettavamo e per questo parlo di un punto guadagnato. E, a mio modo di pensare, non abbiamo rubato nulla”.

Castorani in gol, è un calciatore che pian piano si sta ritagliando il proprio spazio.
“È stato un bel colpo del direttore Fernandez, un centrocampista importante per noi e che sta crescendo partita dopo partita. Sta avendo buone possibilità per far vedere le proprie qualità, ha grandi margini di miglioramento”.

Guardando la classifica e il modo in cui sono state disputate le partite, c’è da non credere a come abbia fatto la Virtus a raccogliere così pochi punti…
“La nostra è una classifica bugiarda. Ma, in generale, tutto il campionato è molto diverso da quello dello scorso anno, sicuramente con squadre più forti. E poi ci sono tante partite rinviate, non si capisce nulla. Abbiamo raccolto poco, è vero, ma il nostro intento, vedendo tutto ciò che sta accadendo, è quello di conquistare la salvezza e mantenere la categoria. Guai a guardare la classifica, perché ogni domenica c’è un esame importante”.

Domenica arriva il Teramo, una delle squadre candidate alle posizioni alte della classifica.
“Ecco, appunto. Un’altra squadra forte, poi subito dopo. l'Avellino. Ma noi dovremo scendere in campo decisi e fare la partita che la Virtus vuole fare contro ogni squadra, quella che facciamo sempre. Noi vogliamo la vittoria: rispettiamo l’avversaria, ma dobbiamo guardare soltanto al nostro cammino".

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 15:22
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print