Sogna in grande la Virtus Francavilla in vista dei playoff. La certezza ancora non c'è, ma il Consiglio Federale (che si pronuncerà lunedì prossimo), quasi certamente confermerà l'ipotesi di una ripresa in Serie C, soltanto per la disputa di playoff e playout, magari in forma ridotta, giocando soltanto una gara secca e non una doppia sfida tra andata e ritorno. I biancazzurri si sono detti pronti (clicca qui per leggere le dichiarazioni del presidente Antonio Magrì), e allora perché non sognare in grande, giocandosi le proprie carte per la promozione in cadetteria?

PLAYOFF AMBIGUI. Mai come quest'anno sarà quasi impossibile pronosticare la vincitrice dei playoff. Sarebbe troppo riduttivo valutare gli organici delle contendenti. Uno stop così lungo quasi non ha precedenti, anzi, potrebbe essere valutato come una pausa estiva, data la durata. Sarà importante non soltanto la forma fisica (specialmente per le alte temperatura che si affronteranno), ma anche e soprattutto sarà importante l'aspetto mentale.

VOGLIA DI... B. Certamente anche la Virtus Francavilla strizza l'occhio alla Serie B. L'organico a disposizione di mister Trocini, infatti, è di tutto rispetto. Anche i biancazzurri potranno dire la loro durante i playoff, per molteplici motivi. Il primo riguarda certamente la rosa. Invidiabile, sotto tanti punti di vista. La ciliegina sulla torta, poi, è quel tandem d'attacco che tanti allenatori avversari hanno ammesso fare invidia: Vazquez e Perez di certo non sono calciatori che scopriamo oggi. Indubbie le loro qualità, che giocando insieme riescono a fondere alla perfezione. Una coppia d'attacco così importante, certamente può far sognare i tifosi biancazzurri. Un altro importante aspetto, però, è quello psicologico. A differenza del Bari, così come anche del Monopoli, i biancazzurri non partono con i favori dei pronostici. Avranno, infatti, quella spensieratezza che, si sa... durante i playoff spesso risulta fondamentale. Ce lo insegna la storia recente della Serie C. Chiedere a Baclet...

Sezione: FRANCAVILLA / Data: Sab 06 giugno 2020 alle 11:15
Autore: Stefano Di Bella / Twitter: @Dibella97
Vedi letture
Print