Intervenuto ai microfoni della Gazzetta del Mezzogiorno, il presidente del Gravina Gianni Colangelo ha parlato della difficile situazione che si vive anche nel mondo del calcio a causa dell'emergenza coronavirus. Queste le sue parole: "Siamo vicini a tutte le persone colpite dal virus in questo momento. Monitoriamo costantemente la situazione e abbiamo attivato un rigido protocollo interno per permettere a chi può ancora allenarsi, di farlo in piena sicurezza. La preoccupazione è tanta anche perché con quella di domenica sono già due le gare rinviate. Ecco il problema".

La situazione: "Dovessimo noi riuscire a scendere in campo, non è detto che la squadra avversaria sia abile e arruolabile. È diventato un vero dedalo questa situazione e troppe le variabili da controllare. Secondo me è arrivato il momento di fermarsi e riprendere il campionato quando la situazione generale sarà migliorata. Continuare così non ha senso, come non ha avuto senso fare questo referendum allargato alle società e chiedergli se vogliono continuare o meno".

Sezione: GRAVINA / Data: Ven 30 ottobre 2020 alle 17:00
Autore: Manuel Panza / Twitter: @manuel_panza
Vedi letture
Print