Un passo alla volta, sette finali, vincere a Pisa vorrebbe dire avere ancora sei partite e quantomeno lo stesso distacco dalle inseguitrici, Monza (contro il Pescara), Venezia (a Ferrara) e Salernitana (in casa contro il Frosinone). Il Lecce ci prova, Corini punta sulle certezze e non dovrebbe cambiare nulla, se non una pedina: Hjulmand.

COME CI ARRIVA IL PISA - D'Angelo, che ha uno score ottimo contro il Lecce, tanto da espugnare il Via del Mare ai tempi in cui allenava la Fidelis Andria, punta su Gori tra i pali ma ha qualche dubbio in difesa. Birindelli, Meroni e Caracciolo sono sicuri, poi Lisi è favorito su Beghetto. Siega e Mazzitelli proteggono Marin, Gucher alle spalle di Marconi e Palombi, entrambi ex a formare la coppia offensiva. Fuori Vido.

COME CI ARRIVA IL LECCE - Corini dovrebbe confermare per intero la squadra vista contro la Salernitana venerdì sera, ma probabilmente per il ruolo di regista ha scelto definitivamente: tocca a Hjulmand. Così Tachtsidis sarà costretto a partire dalla panchina e magari ritagliarsi un posto a gara in corso, quando il danese potrebbe anche giocare da interno. Nessun altro dubbio, nemmeno davanti: Pettinari è nettamente in vantaggio su Rodriguez, arma a partita iniziata. Le certezze di sempre, a caccia del sesto successo consecutivo.

LE PROBABILI FORMAZIONI
PISA (4-3-1-2):
Gori; Birindelli, Caracciolo, Meroni, Lisi; Marin, Siega, Mazzitelli; Gucher; Palombi, Marconi. All.: D'Angelo.
LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer, Hjulmand, Bjorkengren; Henderson; Coda, Pettinari. All. Corini 

Sezione: LECCE / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 07:29
Autore: Giuseppe Andriani / Twitter: @peppeandriani
Vedi letture
Print