Storia, gloria, tradizione, blasone: quattro aggettivi che ben si addicono al Nardò, formazione militante nel campionato di Serie D (esordio nel 1962/63, oprima di arrivare al salto in C in appena tre stagioni). In quarta serie nazionale i neretini hanno disputato ben 36 campionati: nessuno ha fatto meglio in Puglia, con Cerignola e Trani ampiamente distaccate (31), e nel sud Italia la posizione è ancor più nobile. Soltanto Campobasso (42), Ragusa (39), Puteolana (39) e Calangianus (39) hanno collezionato più gettoni nel sud italia. E poche altre ancora ve ne sono nel resto del paese. In caso di permanenza i granata collezionerebbero la lora 37ma presenza nel massimo torneo dilettantistico. Vanno nel frattempo avanti le manovre per evitare il peggio: i salentini fanno parte infatti del famoso gruppo 'Salviamoci' al quale hanno aderito altre 30 società. Si attende con grande trepidazione: la società si è affidata a legali competenti nel settore dello sport, su tutti l'avvocato Chiacchio che già nella passata stagione consentì al Bisceglie di gustarsi la riammissione in C al posto del Cerignola. 

Sezione: NARDÒ / Data: Sab 06 giugno 2020 alle 17:15
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print