Dopo la sconfitta ottenuta per 2-0 allo "Zaccheria" contro il Foggia, è il presidente Donadei a metterci la faccia ed a presentarsi in conferenza stampa. Il numero uno del club salentino critica l'atteggiamento di alcuni suoi giocatori, rei di non aver mostrato in campo la giusta cattiveria agonistica.

"Dall'espulsione in poi, c'è stato un pessimo Nardò dal punto di vista tattico e fisico: una confusione totale in diversi soggetti. La società è molto amareggiata in quanto, in quella mezz'ora, c'è stata una prestazione sconfortante: stiamo facendo il massimo per rimanere attaccati ad una categoria importante come la Serie D e credo che, da una settimana a questa parte, non tutti stiano dando il 100%. Adesso basta: chi ha orecchie per sentire, sentirà e capirà...chi non ci crede nella permanenza in D può dirlo chiaro. Mancano ancora otto partite e vogliamo rimanere in questa categoria".

Sezione: NARDÒ / Data: Lun 02 marzo 2020 alle 12:30
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print