Francesco Ghirelli, numero uno della Lega Pro, ai colleghi di tuttoc.com ha commentato così il pericolo porte chiuse per i club di Serie C: "Venerdì scorso ho detto al ministro Spadafora, ricordandolo in questi giorni al suo entourage, che non volevamo le porte chiuse perché il calcio senza pubblico non esiste e perché le nostre società, a differenza delle altre serie professionistiche, vivono in gran parte con gli introiti provenienti dallo stadio. Di conseguenza nei provvedimenti finanziari che il governo si appresta a prendere, bisognerà tener conto di questo elemento. In questi mesi abbiamo lavorato sulle regole, sulle procedure per rispettare i regolamenti ed è evidente che i mancati incassi creano un problema enorme. Credo che il ministro raccoglierà questo tema".

Sezione: SERIE C / Data: Gio 05 marzo 2020 alle 07:51
Autore: Dennis Magrì / Twitter: @magriden
Vedi letture
Print