In una lunga intervista rilasciata ai microfoni de “Il Corriere dello Sport”, ed. Puglia, è intervenuto Alessandro Potenza, ex tecnico di Fidelis Andria e Audace Cerignola, sollevato dall’incarico di allenatore ofantino lo scorso novembre. Diversi i punti affrontati dal trainer nativo di San Severo. Di seguito, le dichiarazioni più importanti:

Ad Andria, nonostante le tempistiche organizzative ridotte, ho vissuto un’esperienza pazzesca: dopo lo scorso campionato, c’era la necessità di alzare l’asticella, ma a livello progettuale qualcosa era venuta meno, perciò per coerenza non potevo continuare. Nonostante tutto il mio rapporto con la città rimane splendido. A Cerignola è mancato il tempo di ben assimilare il gruppo: purtroppo l’incertezza legata alla categoria ha creato diverse problematiche sul fronte mercato”.

E sul futuro, ecco il Potenza-pensiero: “Ho avuto diversi contatti, ma per il momento nessuno con la Fidelis. Mi sono prefissato di guidare una squadra in Serie C, però se realmente dovesse giungere una telefonata da Andria potrei prenderla in seria considerazione”.

L'intervista completa è disponibile sull'edizione odierna de "Il Corriere dello Sport".

Sezione: SERIE D / Data: Dom 28 giugno 2020 alle 10:30
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print