Finisce 0-0 la sfida tra Taranto e Casarano: allo “Iacovone”, le due squadre si dividono la posta in palio nel derby della 19^ giornata di campionato. Una partita con ritmi molto bassi tra due squadre che, alla vigilia della stagione, ambivano al salto di categoria.

IL MATCH – Panarelli conferma il 3-4-2-1 inserendo Guaita al posto di Oggiano e Marino al posto di Pelliccia. Prova a sorprendere, invece, mister Bitetto, rispolverando Morleo, Girasole e lanciando Feola dal primo minuto. La prima occasione è per gli ospiti: al 3’ sugli sviluppi di un corner, Favetta colpisce di testa ma spedisce il pallone sopra la traversa. Al 7’ ancora l’ex centravanti rossoblù, servito da Palmisano, calcia direttamente sul fondo. Tre minuti dopo, sempre Favetta si rende pericoloso con una punizione dal limite: il pallone termina di poco alto. Al 13’ la prima occasione per il Taranto: Marino serve D’Agostino che, con una doppia finta, si libera della marcatura ma la conclusione, strozzata, finisce sul fondo. Al 19’ il Taranto sfiora il vantaggio: cross dal limite dell’area di Genchi per Olcese che, da posizione favorevole, manda alto. Nel recupero, il Casarano va vicinissimo al vantaggio: corner battuto da Morleo, Palmisano devia di testa e chiama Sposito al miracolo.

Si riprende con gli stessi giocatori che hanno terminato il primo tempo. Al 52’ ci prova Benvenga con un tiro dai 35 metri: la conclusione finisce sul fondo. Ancora l’ex Andria ci prova da fuori area: tiro di poco a lato. Al 61’ un tiro rasoterra di Favetta impegna Sposito. Al 71’ ci prova Olcese, lanciato da Cuccurullo: il diagonale viene deviato in corner da Al Tumi. Al 75’ ci prova il Casarano, in contropiede: tiro di Versienti, da posizione defilata, ma il pallone termina sul fondo. Al 93’ Favetta ha l’occasione più ghiotta del match: dribbling in area, conclusione verso Sposito che riesce ad evitare guai peggiori. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi: finisce 0-0 la sfida tra Taranto e Casarano con gli ionici che escono tra i fischi dello “Iacovone”. Rimandato, ancora una volta, l’appuntamento con la vittoria interna per il Taranto; il Casarano, invece, conquista un punto dopo la sconfitta di Cerignola.

TARANTO – CASARANO 0-0

TARANTO (3-4-2-1): Sposito; Benvenga, Manzo L., Ferrara; Guaita (69 ‘Oggiano), Matute, Cuccurullo, Marino (69’ Pelliccia); D’Agostino, Genchi; Olcese (79’ Actis Goretta). A disposizione: Carriero, Allegrini, De Caro, Van Ransbeeck, Masi, Serafino. All. Panarelli.

CASARANO (3-5-2): Al Tumi; Girasole, Mattera, Lobjanidze; Palmsiano (72’ Versienti), Atteo, Mincica (88’ Cianci), Feola, Morleo; Favetta, Foggia (67’ Rescio). A disposizione: Guarnieri, Dall’Oglio, D’Aiello, Cappilli, Tedone, Buffa. All. Bitetto.

ARBITRO: Giuseppe Vingo di Pisa

ASSISTENTI: Emanuele Renzullo di Torre del Greco – Alessandro Antonio Boggiani di Monza

AMMONITI: Matute (TA), Lobjanidze (CA), Versienti (CA), Favetta (CA)

ESPULSI: nessuno.

NOTE: Angoli 5-4. Recupero: 1’ primo tempo, 4’ secondo tempo.

Sezione: SERIE D / Data: Dom 12 gennaio 2020 alle 16:55
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print