Il Taranto torna al successo, ma soffre oltremodo contro una Puteolana ben messa in campo e che, a più riprese, ha anche sfiorato il pareggio. A decidere la contesa un gol di Guaita, ma i rossoblù soffrono soprattutto dopo essere rimasti in dieci a causa dell'ingenuità di Diaby che, già ammonito, incassa il secondo giallo poco dopo il quarto d'ora della ripresa.

Laterza schiera i suoi con il consueto 4-2-3-1: rispetto al match di Bitonto, l’unica novità è rappresentata da Gonzalez al centro della retroguardia preferito a Rizzo. Conferma per Tissone sulla trequarti e per Diaz in avanti. Il nuovo arrivato Versienti parte dalla panchina. La Puteolana risponde con il 4-3-3: Ciaramella si affida agli ex Riccio in difesa e Catinali in mediana, Guarracino invece trova spazio in avanti al posto di Palumbo.

Una breve fase di studio fa da preambolo alla prima occasione del match che è di marca ospite: corre il 9’ quando Guarracino supera in velocità Gonzalez, ma solo dinanzi a Ciezkowski trova la pronta respinta dell’estremo difensore ionico, abile a rifugiarsi in corner. Su susseguente azione d’angolo Riccio manca il tap-in sottoporta.
Scampato il pericolo, il Taranto ci prova al 13’: punizione dalla destra di Marsili e Diaz, di testa, lambisce il palo alla sinistra di Romano. Clamoroso quanto avviene al minuto 21: Guaita lavora un gran pallone sull’out di destra, il cross al centro è un cioccolatino per Falcone che, tutto solo, si lascia ipnotizzare da Romano in uscita. Il gol dei rossoblù, però, è rimandato soltanto di tre minuti: sassata dai 25 metri di Marsili, la sfera viene intercettata involontariamente da Diaz e Guaita, ben appostato, di sinistro mette a sedere il portiere flegreo.
La truppa di Ciaramella non si scoraggia e dopo un minuto va già vicino al pari con Festa, il cui tentativo dal limite si spegne però alto. A sancire la fine dei primi 45 minuti due occasioni, una per parte: al 35’ Falcone non approfitta dell’uscita imperfetta di Romano, all’ultimo respiro della prima frazione, invece, Celiento conclude a lato dai 16 metri circa.

La ripresa si apre con un tiro cross da parte di Zingaro su cui Ciezkowski interviene come può, costringendo Guastamacchia a rifugiarsi in corner. Su capovolgimento di fronte, Falcone si conferma in giornata-no, concludendo alto da buona posizione. Al 58’ Lentini richiama Tissone per Matute: l’ingresso in campo dell’ex Avellino significa passaggio al 4-3-3. Ma l’intenzione tattica dei rossoblù dura soltanto otto minuti: al minuto 66 Diaby, già ammonito, commette fallo su Armeno guadagnandosi il secondo giallo e, di riflesso, il ritorno anticipato negli spogliatoi. La Puteolana ha la clamorosa occasione per pareggiare: corre il 69’ quando Guarracino si presenta solo dinanzi a Ciezkowski che però è straordinario a chiudere la porta ionica. Forcing finale dei campani che sfocia, a due minuti dal termine, con un colpo di testa di Palumbo, ma il risultato non cambierà più: il Taranto soffre, ma vince 1-0.

Nel prossimo turno, in programma domenica 7 marzo, il Taranto sarà ospite del Sorrento, mentre la Puteolana riceverà la visita della neo-capolista Nardò.

TARANTO-PUTEOLANA 1-0

TARANTO (4-2-3-1): Ciezkowski 6,5; Boccia 6, Gonzalez 6, Guastamacchia 6,5, Ferrara 6; Marsili 6, Diaby 4,5; Guaita 6,5 (46' st Rizzo sv), Tissone 5,5 (13' st Matute 6), Falcone 5 (29' st Versienti 5,5); Diaz 5,5 (30' st Abayiàn 6). A disp.: Caccetta, Shehu, Marrazzo, Mastromonaco, Santarpia. All.: Lentini 6 (Laterza squalificato).

PUTEOLANA (4-3-3): Romano 6; Zingaro 6,5, Della Monica 6 (19' st Palumbo 6), Riccio 6,5, Massa 5,5; Festa 5,5 (19' st Granata 6), Catinali 6, Armeno 6 (25' st Lauria 5,5); Cigliano 6 (35' st Ruggiero sv), Guarracino 6,5, Celiento 6. A disp.: De Lucia, Sardo, Delle Curti, Fontanarosa, Romeo. All.: Ciaramella 6.

ARBITRO: Poto di Mestre 6. Assistenti: Santi e Messina.

MARCATORI: 24' pt Guaita (T).

ESPULSI: Diaby (T) al 21' st per doppia ammonizione.

Ammoniti: Massa (P) al 12' pt, Diaby (T) al 31' pt, Diaby (T) al 21' st, Catinali (P) al 37' st, Ciezkowski (T) al 50' st.

NOTE: Gara disputata a porte chiuse in ottemperanza delle misure anti covid-19. Angoli: 1-5. Rec.: 0' pt, 5' st.

Sezione: TARANTO / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 16:21
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print