Nonostante il beffardo pareggio subito allo scadere del match dall'ex Ciro Favetta, nel derby del "Capozza" contro il Casarano, può sorridere il tecnico degli ionici Giuseppe Laterza. 

Il suo Taranto ha mostrato degli ampi segni di miglioramento rispetto alle ultime uscite: trame di gioco, idee concrete, una squadra ben messa in campo che stava per conquistare l'intera posta in palio messa a disposizione. La dura legge dell'ex, poi, ha prevalso, con gli ionici che si sono dovuti accontentare di un solo punto contro una delle squadre accreditate alla vittoria finale del campionato.

I numeri, nel calcio, sono fondamentali e le statistiche, nonostante lo scetticismo generale intorno all'ambiente ionico, sono dalla parte dell'ex tecnico del Fasano. Mister Laterza, infatti, ha raccolto nelle prime sei giornate di campionato 11 punti, frutto di 3 vittorie (Bitonto, Puteolana e Brindisi) e 2 pareggi (Picerno e Casarano). L'unica sconfitta, invece, è giunta allo "Iacovone" contro il Sorrento, attuale capolista del girone H, con 5 punti di vantaggio sugli ionici, seconda forza del campionato insieme a Picerno, Casarano e Brindisi. Rispetto alla passata stagione, la squadra ionica vanta anche 2 punti in più in classifica rispetto al Taranto di Nicola Ragno che, nelle prime sei giornate di campionato, aveva ottenuto 3 vittorie (Casarano, Nardò e Grumentum) e 3 sconfitte (esordio contro Brindisi, Sorrento e Foggia).

Sezione: TARANTO / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 14:30
Autore: Christian Cesario / Twitter: @otherside1993
Vedi letture
Print