Pasquale De Candia non è più il tecnico della Team Altamura: tra le parti è maturata una separazione consensuale che, ai microfoni di TUTTOcalcioPUGLIA.com e in esclusiva, conferma anche lo stesso allenatore nativo di Molfetta.

Nella giornata di ieri c’è stato un confronto sereno con la società – commenta De Candia – e abbiamo deciso di imboccare sentieri differenti. Questa soluzione consente ai dirigenti altamurani di valutare già ora profili consoni per il raggiungimento degli obiettivi e a me, di riflesso, di potermi accasare altrove. Ritengo che quello della Team Altamura sia un progetto molto interessante”.

Le ragioni della separazione non hanno riguardato, perciò, una differenza di vedute sugli obiettivi da conseguire?
“Assolutamente no, lo ripeto, credo che l’obiettivo di disputare un buon campionato resti identico anche con al timone il mio sostituto: la differenza di vedute c’è stata principalmente su piccole questioni che, nell’arco di un pre-campionato, secondo me non dovrebbero esserci e che sommate, a stagione iniziata, avrebbero potuto logorare il rapporto. Io però sono assolutamente tranquillo così come lo è la società”.

I presupposti per far bene sembravano esservi tutti: scivolone contro il Barletta a parte, il vostro è stato un buon pre-campionato.
“Certo, ma difatti non lo reputo un mese di lavoro perso. Se però ci sono incomprensioni, seppur piccole, già ora quando le gare non mettono in palio punti, il rischio è che con il passare del tempo si giunga a un punto di non ritorno in quanto io non avrei potuto accasarmi altrove e la società avrebbe dovuto valutare l’esonero e riavviare il progetto con un nuovo allenatore a campionato in corso”.

Cosa si aspetta ora dal suo futuro?
“Non ho particolari richieste, anzi, cerco soltanto un progetto sereno e stimolante, come d’altronde era ed è quello della Team Altamura: credo di aver lasciato una squadra preparata fisicamente, il mio futuro lo valuterò non appena si presenterà l’occasione. Il mio stato d’animo, lo sottolineo ancora, è assolutamente tranquillo”.

Sezione: ALTAMURA / Data: Ven 18 settembre 2020 alle 15:58
Autore: Vito Salvatore Di Noi
Vedi letture
Print