Il Bari cade ad Avellino, seppur senza sfigurare troppo. Ma il ko rimediato al 'Partenio' sancisce, di fatto, la fine della corsa scudetto per gli uomini guidati da mister Cornacchini. E' fatale, al 58', la rete siglata da De Vena: l'attaccante sfrutta al meglio un cross dalla destra di Tribuzzi e brucia con uno scatto sul tempo sia il difensore Mattera che l'estremo difensore Marfella. 

Eppure, ai galletti, le occasioni non sono mancate. Al 7' Floriano scavalca il portiere avversario in area di rigore, ma il suo pallonetto termina fuori. Nel computo generale anche tre gol annullati: a Langella (40'), Bolzoni (65') e Floriano (85'). Anche dopo lo svantaggio i galletti hanno attaccato con determinazione, senza trovare la via del pareggio. Clamorosa anche la traversa di Simeri (61') cosi come le clamorose opportunità sprecate da Liguori e Simeri (91' e 93'): conclusioni dal cuore dell'area di rigore potenti, ma alte. Infruttuoso anche il cambio tra Brienza e Neglia: più brio alla manovra, nulla la concretezza. 

I biancorossi chiudono il triangolare con 1 solo punto conquistato in 2 partite. L'ultima sfida del mini-girone vedrà contrapposte mercoledì Picerno ed Avellino al 'Curcio'. 

Sezione: BARI / Data: Dom 19 maggio 2019 alle 17:00
Autore: Domenico Brandonisio
Vedi letture
Print